In Sicilia SACE e Confindustria con l’appuntamento “Il credito per ripartire: dinamiche ed esigenze del territorio”

martedì 28 luglio 2020

La tappa di oggi, organizzata in Sicilia in collaborazione con Confindustria, è il settimo appuntamento di un percorso che ha già toccato la Campania, il Veneto, l’Emilia Romagna, il Piemonte, il Friuli Venezia Giulia e il Lazio
Agli incontri partecipano banche e aziende per individuare soluzioni utili alla ripartenza economica e conoscere i benefici dello strumento Garanzia Italia di SACE

 

Un confronto per un’auspicata ripartenza economica e le soluzioni che sono già disponibili per aziende e banche. Questi i principali temi al centro della nuova iniziativa, lanciata recentemente da SACE in collaborazione con le associazioni confindustriali regionali, che riunisce oggi in un webinar i Direttori Territoriali delle banche attive nella regione e i rappresentanti di Sicindustria, Confindustria Catania e Confindustria Siracusa. L’obiettivo è condividere le reciproche esperienze e individuare soluzioni concrete per far fronte al momento complesso che stanno affrontando le aziende e le loro filiere a causa degli impatti negativi del Covid-19 sulle attività economiche della regione.
Oltre a ciò, SACE presenta ai partecipanti i benefici di Garanzia Italia, lo strumento messo in campo con il Decreto “Liquidità” per sostenere le imprese italiane colpite dall’emergenza Covid-19.
“L’incontro di oggi – ha dichiarato Mario Bruni, Responsabile Mid Corporate di SACE – ci permette di intavolare un dibattito costruttivo con aziende, banche e istituzioni della Sicilia per individuare delle linee guida che possano definire una strategia comune da attuare nel corso della ripresa dell’economia locale e nazionale. A questo scopo, le imprese del territorio possono beneficiare di Garanzia Italia, lo strumento che SACE mette a loro disposizione per affrontare la fase di ripartenza, vincere le sfide attuali e pianificare i progetti futuri. Anche le aziende siciliane che intendono crescere all’estero potranno contare sull’impegno e sul supporto di SACE, che conferma il suo ruolo di motore dell’export italiano”.

“In Sicilia – affermano il vicepresidente vicario di Sicindustria Alessandro Albanese, il presidente di Confindustria Catania Antonello Biriaco e il presidente di Confindustria Siracusa Diego Bivona – l’indice di insolvenza delle pmi è aumentato, a causa del Covid, di quasi dieci punti percentuali. E l’insolvenza è la madre del fallimento. Dunque è quanto mai urgente garantire liquidità alle imprese in tempi rapidi. In tal senso i fondi di garanzia rappresentano una importante opportunità e vanno adeguatamente sfruttati. A tutt’oggi, però, dobbiamo purtroppo rilevare una difficoltà di accesso agli strumenti del Decreto Liquidità, eccessive lungaggini sul fronte bancario e tempi di erogazione ancora troppo diversi tra le banche. Far conoscere bene tutti gli strumenti disponibili per le imprese è per ciò essenziale, così come lo è il confronto tra imprenditori e soggetti intermediari”.


INIZIO

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.