Attività consentite

Riaperture

Prevista la ripresa di tutte le attività

STRATEGICHE LE DATE DEL 18 MAGGIO E DEL 3 GIUGNO

Ecco che cosa succede 

IN SICILIA

Con un'ordinanza del governatore della Regione Siciliana l'Isola recepisce le norme nazionali e dà nuove regole e indicazioni per  piscine e lidi, ristorazione e spettacoli. 

Scarica l'ordinanza del presidente della Regione

 

IN ITALIA 

Due decreti del governo hanno dettato le indicazioni

Qui le prime valutazioni nella circolare di Confindustria

Scarica qui il Decreto Legge cd Riaperture 16 maggio 2020

Scarica qui il DPCM del 17 maggio che contiene le misure di attuazione

Scarica qui gli allegati al DPCM che riguardano le attività produttive

I

 

Allegato 8 - Ludoteche e ambienti per il gioco bambini e adolescenti

Allegato 9 - Spettacolo

Allegato 10 - Criteri di Sicurezza del Comitato Tecnico Scientifico

Allegato 11 - Regole per gli esercizi commerciali

Allegato 12 - Protocollo Sicurezza per gli ambienti di lavoro

Allegato 13 - Protocollo di Sicurezza nei Cantieri

Allegato 14 - Protocollo di Sicurezza nel Trasporto e Logistica

Allegato 15 - Protocollo per la Sicurezza nel Trasporto Pubblico

Allegato 16 - Misure Igienico Sanitarie

Allegato 17 - Protocollo Conferenza Stato Regioni 

 

 

Pubblicato il decreto sulla Fase 2

Tutte le nuove disposizioni nel DPCM del 26 aprile. Quali attività riprendono dal 4 maggio. Quali possono già prepararsi per la riapertura. Quali sono le attività strategiche per cui si può proseguire l'attività

Non c'è più l'obbligo di comunicazione o di richiesta di autorizzazione al prefettlo

 

Pubblicato il decreto sulla Fase 2

 Il governo ha avviato la Fase 2. Con un DPCM del 26 aprile e con un DM del ministero dello Sviluppo Economico del 4 maggio sono state previste nuove misure di contenimento del contagio da Covid-19. Si allentano le misure restrittive in vigore dal 4 al 17 maggio e aumenta l'elenco delle attività che dal 4 maggio saranno consentite. 

  • Le imprese che ripartono il 4 maggio 2020 possono già dal 27 aprile svolgere tutte le attività propedeutiche alla riapertura.

Scarica la sintesi della norma sulle attività produttive  

Scarica qui l'elenco completo delle attività consentite

Scarica qui l'elenco delle nuove attività in aggiunta a quelle finora consentite

Scarica qui l'elenco delle nuove attività consentite dal DM Mise 4 maggio

Tutte le nuove disposizioni nel DPCM del 26 aprile

 

IN SICILIA

Avviata la "graduale riapertura" anche in Sicilia.

Il governatore della Regione Siciliana ha firmato un’ordinanza, in vigore dal 4 al 17 maggio, all'interno delle linee guida fissate da Roma.

Autorizzati gli spostamenti verso la Sicilia dei lavoratori provenienti da altre regioni.

Scarica qui il modulo che il datore di lavoro deve presentare all'Azienda Sanitaria Provinciale 

Attività sportive

Le prescrizioni per la nautica da diporto

I dettagli per i circoli e le associazioni sportive

 

 

 

Attività strategiche

Esteso l'ambito delle attività strategiche. Non solo quelle relative al cd Golden Power. Sono da intendersi strategiche (e dunque possono riaprire dal 27 maggio) anche le attività la cui prolungata sospensione può determinare riflessi negativi sull'economia nazionale.

Tra i cantieri, considerati strategici quelli relativi a dissesto idrogeologico, edilizia scolastica, edilizia residenziale pubblica e penitenziaria

 

Scarica qui la nota di Confindustria

Scarica qui la nota del governo  

 

Ecco le norme precedenti

Con un Decreto del presidente del consiglio dei ministri è stato prorogato al 3 maggio il lockdown ma è stato ampliato l'elenco delle attività consentite 

Il Dpcm del 10 aprile prevede che alcune attività commerciali e industriali possono ripartire in aggiunta a quelle finora consentite

Ecco il decreto con l'elenco aggiornato delle attività consentite dal 10 aprile 

Qui gli allegati con le attività consentite

Qui l'elenco delle nuove attività che ripartiranno dal 14 aprile

Anche il DPCM 10 aprile permette le attività necessarie a garantire la continuità di filiera nei settori della Difesa dell'Aerospazio e delle attività strategiche per l'economia nazionale.

 

In sintesi, sono consentite 

 

a) tutte le attività  - non espressamente inserite nell'elenco del DPCM del 10 aprile - ma che risultino funzionali per la continuità di filiera, 

 

b) tutte le attività a ciclo continuo dalla cui interruzione potrebbe derivare grave pregiudizio all'impianto o pericolo di incidenti

 

c) tutte le attività dei settori Difesa, Aerospazio, o strategiche all'economia nazionale

in questi casi è necessaria una comunicazione al prefetto

 

d) tutte le attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti, attività di pulizia e sanificazione, spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino nonché ricezione in magazzino di beni e forniture

 

Di seguito tutti i moduli aggiornati dalle prefetture 

 

PREFETTURA DI AGRIGENTO

Un unico modulo per tutte le comunicazioni da inoltrare alla prefettura di Agrigento

Ecco il link per scaricare il documento

 

PREFETTURA DI CALTANISSETTA

Un unico modulo di Google per tutte le comunicazioni da rivolgere alla prefettura di Caltanissetta.

Qui il link  

COME INVIARE ALLA PREFETTURA DI CALTANISSETTA
Le imprese associate a Sicindustria Caltanissetta potranno compilare il google form e inviarlo alla propria email. Poi, reinviare il form compilato e firmato digitalmente (o firmato a mano e allegando un proprio documento di identità)  al seguente indirizzo: c.milisenna@sicindustria.eu.
Sarà la delegazione territoriale di Caltanissetta a inoltrare in prefettura le comunicazioni delle proprie imprese.  
 

PREFETTURA DI ENNA

Quattro i moduli previsti dalla prefettura di Enna

1) scarica il modulo per la comunicazione al prefetto della funzionalità alla continuità di filiere consentite

2) scarica il modulo per la comunicazione al prefetto per la continuità di ciclo produttivo, dalla cui interruzione derivi grave pregiudizio o incidente

3) scarica il modulo per la comunicazione per l'industria dell'aerospazio della difesa o di altre attività strategiche all'economia nazionale

4) scarica il modulo per l'accesso per sanificazione, vigilanza, gestione pagamenti, spedizione giacenze e ricezione beni e forniture 

 

Le comunicazioni e l'autorizzazione dovranno essere inviate dal rappresentante dell'azienda interessata alla seguente casella pec protocollo.prefen@pec.interno.it indicando nell'oggetto DPCM 10 aprile 2020 - comunicazione attività

 

PREFETTURA DI MESSINA

Quattro i moduli anche per le comunicazioni alla Prefettura di Messina

1) scarica il modulo per la comunicazione al prefetto della funzionalità alla continuità di filiere consentite

2) scarica il modulo per la comunicazione al prefetto per la continuità di ciclo produttivo, dalla cui interruzione derivi grave pregiudizio o incidente

3) scarica il modulo per la comunicazione per l'industria dell'aerospazio della difesa o di altre attività strategiche per l'economia nazionale

4) scarica il modulo per l'accesso per sanificazione, vigilanza, gestione pagamenti, spedizione giacenze e ricezione beni e forniture 

Il rappresentante legale del'azienda dovrà indirizzare le comunicazioni alla casella di posta elettronica certificata protocollo.prefme@pec.interno.it , indicando nell' oggetto "DPCM 10 APRILE 2020 - Comunicazioni aziende"

 

PREFETTURA DI PALERMO

 

Sicindustria ha raggiunto un'intesa con la Prefettura di Palermo.

Le imprese associate possono compilare i moduli e inviarli all’indirizzo email emergenzacovid19@sicindustria.eu.

Sarà Sicindustria a inoltrare alla Prefettura tutte le istanze rivolte alla Prefettura di Palermo.

Sicindustria inoltre garantisce per le proprie aziende associate.

A Palermo quattro tipi di modulo:

 

Modulo H Comunicazione per Aerospazio, Difesa o altra attività strategica 

Modulo Comunicazione di attività funzionale per la continuità di filiera 

Modulo Comunicazione di attività per impianti a ciclo continuo la cui interruzione determina grave pregiudizio

Modulo Comunicazione per sanificazione, vigilanza, amministrazione, spedizione forniture in giacenza e ricezione ordini

 

PREFETTURA DI RAGUSA

Un unico modulo, comprensivo delle quattro opzioni e cioè

1) la comunicazione al prefetto della funzionalità alla continuità di filiere consentite

2) la comunicazione al prefetto per la continuità di ciclo produttivo, dalla cui interruzione derivi grave pregiudizio o incidente

3) la comunicazione per l'industria dell'aerospazio, della difesa o di altre attività strategiche all'economia nazionale

4) la comunicazione per le attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti, attività di pulizia e sanificazione, spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino nonché ricezione in magazzino di beni e forniture

scarica qui il modulo unico

 

 

PREFETTURA DI TRAPANI

Un unico modulo per la prefettura di Trapani comprensivo delle quattro opzioni e cioè

1) la comunicazione al prefetto della funzionalità alla continuità di filiere consentite

2) la comunicazione al prefetto per la continuità di ciclo produttivo, dalla cui interruzione derivi grave pregiudizio o incidente

3) la comunicazione per l'industria dell'aerospazio, della difesa o di altre attività strategiche all'economia nazionale

4) la comunicazione per le attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti, attività di pulizia e sanificazione, spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino nonché ricezione in magazzino di beni e forniture

Scarica qui il modello

 

Le comunicazioni dovranno essere inoltrate alla casella di posta elettronica certificata protocollo.preftp@pec.interno.it dal legale rappresentante della azienda, nell'oggetto: D.P.C.M. 10 aprile 2020 — Comunicazione attività

 

 

 

 

 

PREFETTURA DI AGRIGENTO

La prefettura di Agrigento ha predisposto un UNICO MODELLO per le COMUNICAZIONI  al prefetto nei casi

1) di funzionalità di filiera ex art.1 co.1 lett. d del DPCM 22 marzo 2020

2) di necessità di continuità di ciclo produttivo la cui interruzione crea grave pregiudizio o incidente ex art.1 co.1 lett. g 

Scarica il modulo unico ex lettera g e d

 

Per la richiesta di autorizzazione per l'industria dell'aerospazio e della difesa o di attività strategica per l'economia nazionale è previsto un altro modello ex art5.1 co.1 lett. h.   

Scarica il modulo ex lettera h

Trovi i dettagli nel comunicato stampa della Prefettura di Agrigento

 

 

Il provvedimento del 10 aprile segue quelli del 22 e del 25 marzo, con cui il governo aveva disposto la chiusura delle attività industriali non essenziali o strategiche.

E segue anche il Dpcm dell'11 marzo con cui erano state sospese le attività commerciali. 

Ecco il DPCM 22 Marzo

Qui il decreto con cui le misure sono prorogate dal 2 al 13 aprile

 

Qui l'elenco delle attività consentite aggiornato sulla base del decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 25 marzo 2020

 

Qui l'elenco delle attività commerciali allegato al DPCM 11 marzo 2020

DPCM 11 marzo


Per tutti i chiarimenti e i dettagli: 

Confindustria ha elaborato le FAQ

Si tratta di una prima sintesi di chiarimenti utili per individuare le attività consentite e quelle che invece dovranno sospendere l'attività.

 

Cosa fare? 

 

1) L'attività ha un codice Ateco nell'elenco del DPCM 10 aprile 

L'impresa può proseguire regolarmente. Non è necessaria alcuna comunicazione alla prefettura

2) L'attività è funzionale ad assicurare la continuità delle filiere produttive consentite, nonché dei servizi di pubblica utilità o dei servizi essenziali

L'impresa deve fare COMUNICAZIONE al prefetto qui sopra i moduli per ogni prefettura

3) lo stabilimento ha impianti a ciclo produttivo continuo, la cui interruzione genera grave pregiudizio all'impianto stesso o pericolo di incidenti

L'impresa fare COMUNICAZIONE al prefetto  

4) l'attività è nell'ambito dell'aerospazio e della difesa, o è di rilevanza strategica per l'economia nazionale

L'impresa deve fare COMUNICAZIONE al prefetto 

5) Occorre l'accesso aziendali per sanificazione, vigilanza, gestione dei pagamenti, o per spedizione di giacenze di magazzino o per ricezione di beni e forniture

L'impresa deve fare COMUNICAZIONE al prefetto 


INIZIO


INIZIO

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.