RSA: SICINDUSTRIA LANCIA L’ALLARME “VELOCIZZARE SCREENING E UNIFORMARE PROCEDURE ASP”

martedì 10 novembre 2020

“I pazienti delle Rsa e delle Case di riposo, per le condizioni cliniche di fragilità che spesso li caratterizza oltre che per l’età avanzata, vengono collocati nella fascia a più alto rischio. È per questo che è necessario velocizzare quanto più possibile le procedure di screening e uniformare le condotte da parte di tutte le Asp regionali con tamponi per operatori e degenti da ripetere ogni 10-15 giorni”. A chiederlo è Francesco Ruggeri, presidente della sezione “Strutture socio-sanitarie” di Sicindustria, che aggiunge: “Senza una organizzazione rigida e controlli rapidi e periodici, prevenire possibili focolai e gestire eventuali contagi nelle strutture socio sanitarie diventa una impresa impossibile. L’alto tasso di viralità del Covid-19, nonostante l’adozione da parte delle Rsa di misure stringenti, ha dimostrato come senza una rapidità di intervento e un monitoraggio costante il rischio sia sempre altissimo. È necessario, quindi, che tutte le Asp siciliane si muovano seguendo un unico protocollo per garantire la tutela massima dei pazienti delle strutture socio sanitarie”.


INIZIO

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.