Cassa Depositi e Prestiti, misure straordinarie per fronteggiare l`emergenza Covid-19

giovedì 2 aprile 2020

 Cassa Depositi e Prestiti ha annunciato misure straordinarie per far fronte all'emergenza da Covid-19.

Due le misure in sintesi.

La prima: due miliardi a disposizione di imprese medie e grandi

La seconda: una maxi-rinegoziazione di prestiti per 7.200 enti territoriali (Regioni, Province, Comuni), quasi 135 mila prestiti, 34 miliardi di debito residuo complessivo e 1 miliardo e 400 milioni di risorse, frutto della rinegoziazione, liberate a favore dei 7.200 beneficiari.

Riguardo ai 2 miliardi di liquidità, CDP ha messo a punto una nuova linea di intervento dedicata alle medie e grandi imprese (indicativamente con fatturato superiore ai 50 milioni di euro) in attesa dell’avvio operativo dei meccanismi di garanzia previsti dal DL Cura Italia

Tale linea prevede che CDP possa erogare, anche in pool con altre Istituzioni finanziarie, finanziamenti di durata fino a 18 mesi a copertura dei fabbisogni finanziari delle imprese medie e grandi per esigenze temporanee di liquidità, supporto al capitale circolante e sostegno agli investimenti previsti dai piani di sviluppo delle aziende. La quota di CDP nell’ambito di tali finanziamenti sarà di importo compreso tra 5 e 50 milioni di euro. 

 Tutti i dettagli delle misure straordinarie sono illustrati nel comunicato stampa di CdP.


INIZIO

Powered by Xonex
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.